REGOLAMENTO

Regolamento pale ultra trail e della pale sky trail

Scarica il PDF

PALE ULTRA TRAIL 53.4 km, 3190 metri (D+), partenza il 10 giugno 2018 alle ore 7:00 dal Parco Hoffman di Foligno (PG). Arrivo al Parco Hoffman.

PALE SKY TRAIL 21.8 km, 1395 metri (D+), partenza il 10 giugno 2018 alle ore 9:00 da Ponte Santa Lucia nel comune di Foligno (PG). Arrivo al Parco Hoffman di Foligno.

SOMMARIO

Punto  1 – ORGANIZZAZIONE 
Punto  2 – INFORMAZIONI GENERALI
Punto  3 – REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE GARE UTPA e STPA
Punto  4 – ISCRIZIONI E DOCUMENTI RICHIESTI
Punto  5 – IMPOSSIBILITÀ A PARTECIPARE E MANCATA PARTECIPAZIONE
Punto  6 – ANNULLAMENTO PER AVVERSE CONDIZIONI METEOROLOGICHE
Punto  7 – EQUIPAGGIAMENTO OBBLIGATORIO
Punto  8 – EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
Punto  9 – USO DEI BASTONCINI
Punto 10 – REGIME DI SEMI-AUTOSUFFICIENZA
Punto 11 – CONSEGNA PETTORALI E CHIP
Punto 12 – PACCO GARA
Punto 13 – COMMISSIONE DI GARA (o GIURIA)
Punto 14 – PENALITÀ E SQUALIFICHE
Punto 15 – PERCORSI DI GARA
Punto 16 – SICUREZZA E ASSISTENZA MEDICA
Punto 17 – CONTROLLO PASSAGGI – TEMPO MASSIMO e BARRIERE ORARIE
Punto 18 – LA SEGNALETICA
Punto 19 – ASSICURAZIONE
Punto 20 – ABBANDONI
Punto 21 – CLASSIFICHE e PREMI
Punto 22 – DIRITTI DI IMMAGINE
Punto 23 – RECLAMI
Punto 24 – ACCETTAZIONE del REGOLAMENTO

Punto 1ORGANIZZAZIONE

L’Associazione Megalesia A.S.D., in collaborazione con il Comune di Foligno, con il Patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia e del Comune di Foligno, e con “Foligno Città Europea dello Sport 2018”, organizza per il giorno 10 giugno 2018 la prima edizione della Pale Ultra Trail e della Pale Sky trail, promuovendo “Il Giorno della Corsa in Montagna”. Le due gare si svolgeranno in semi-autosufficienza lungo un percorso in ambiente naturale.

Punto 2INFORMAZIONI GENERALI

La Pale Ultra Trail (UTPA) è una gara di corsa a piedi in montagna che si svolge sull’Appennino Umbro-Marchigiano nella parte del versante occidentale che pertiene l’area montana del Comune di Foligno.
Il percorso misura 53.4 chilometri e ha un dislivello positivo (D+) pari a 3190 metri.
Il circuito si snoda a partire dal Parco Hoffman, parco fluviale cittadino, e dirige poi verso la montagna seguendo sentieri CAI, FIE, e altre tracce storiche. Incrocia la Via Lauretana percorrendone un breve tratto, percorre la Strada dei Monaci, percorre i sentieri della valle del Menotre e tocca le cime del monte di Pale, del monte Aguzzo e del monte Santo Stefano. Il monte  Santo Stefano è il punto della massima elevazione del circuito di gara: 1205 m.s.l.m.
La partenza della UTPA è alle ore 7:00 della mattina del 10 giugno 2018 dal Parco Hoffman. Sempre al Parco Hoffman è collocato l’arrivo.
Sono presenti due barriere orarie lungo il percorso, mentre il tempo limite di arrivo è di 12 ore, cioè per le ore 19:00.
La gara è a tappa unica e si svolge in regime di semi-autosufficienza degli atleti. Lungo il percorso sono allestiti cinque Punti Ristoro, un sesto Punto Ristoro è all’arrivo.
La Pale Sky Trail (STPA) è una gara di corsa a piedi in montagna che si svolge sull’Appennino Umbro-Marchigiano nella parte del versante occidentale che pertiene l’area montana del Comune di Foligno.
Il percorso misura 21.8 chilometri e ha un dislivello positivo (D+) pari a 1395 metri.
Il punto di partenza è collocato tra le vicine frazioni di Pale e di Ponte Santa Lucia, sempre nel Comune di Foligno.
Il tracciato di gara della STPA si sovrappone per circa due terzi a quello della Pale Ultra Trail.
Il percorso della STPA si snoda su sentieri CAI, FIE, e altre tracce storiche. Incrocia anch’essa, come la UTPA, la Via Lauretana percorrendone un breve tratto, percorre la Strada dei Monaci, percorre alcuni sentieri della valle del Menotre, tocca la cima del monte di Pale arrivando poi a Fossaneve sul monte Serrone, qui è il punto di maggiore elevazione del percorso di gara: 1007 m.s.l.m.
La partenza della STPA è alle ore 9:00 della mattina del 10 giugno 2018, ed è collocata, come già detto, tra le vicine frazioni di Pale e di Ponte Santa Lucia. L’arrivo è collocato al Parco Hoffman a Foligno, è quindi comune a quello della gara UTPA.
È presente una barriera oraria lungo il percorso, mentre il tempo limite di arrivo è di di 4,5 ore, cioè per le ore 13:30.
La gara è a tappa unica e si svolge in regime di semi-autosufficienza degli atleti. Lungo il percorso sono allestiti un Punto Ristoro e un Punto Rifornimento Acqua, un altro Punto Ristoro è collocato all’arrivo.
Ogni concorrente iscritto alla Pale Sky Trail è libero di recarsi in auto al punto di Partenza presso il paese di Ponte Santa Lucia o farsi accompagnare da un proprio accompagnatore. Nel modulo iscrizione viene chiesto come si intenda arrivare al Punto di Partenza della Pale Sky Trail posto nella frazione di Ponte Santa Lucia. L’Organizzazione fornisce un servizio navetta a pagamento con partenza sia dal parcheggio del Plateatico in via Fratelli Bandiera a Foligno, sia dal parcheggio del Deposito delle Fornaci Briziarelli strada vicinale Fornaciotto sempre a Foligno. Il costo del servizio navetta è di 3,00 euro da pagare al momento dell’iscrizione online. Eventuali accompagnatori dovranno essere indicati dall’atleta iscritto al momento della compilazione del modulo. Il costo per il servizio navetta per ogni accompagnatore è di 3,00 euro, e comprende anche il ritorno al parcheggio del Plateatico o al parcheggio delle Fornaci Briziarelli.
Il Punto Partenza della Pale Sky Trail è collocato tra le vicine frazioni di Pale e di Ponte Santa Lucia, dista dal Parco Hoffman 9 km,  e il tempo per arrivare in auto è circa 15 minuti (vedere indicazioni al link “COME ARRIVARE”). 

Punto 3REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLE GARE UTPA e STPA

Per poter partecipare è importante avere un buon allenamento per affrontare lunghe distanze, avere esperienza di corsa in ambiente naturale, non soffrire di vertigini, essere consapevoli dei propri limiti, delle difficoltà tecniche del percorso e considerare la possibilità di trovarsi a correre da soli anche per lunghi tratti, soprattutto nella gara UTPA di 53.4 chilometri.
È importante avere cognizione che lo svolgimento delle gare è in ambiente naturale non protetto, e che le procedure di sicurezza messe in atto dall’Organizzazione possono diminuire il rischio ma non escluderlo definitivamente.
Anche se il tracciato di gara non è di alta montagna, si raggiungono quote in cui le condizioni per la corsa potrebbero rendersi più difficili in caso di pioggia o vento forte. È quindi importante avere anche esperienza di montagna.
La gara è aperta a tutte le persone, uomini e donne, che abbiano compiuto 18 anni.
Per partecipare è necessario essere tesserati con società affiliate alla UISP, o alla FIDAL, o altro ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI.
Gli atleti stranieri potranno partecipare alla competizione se già tesserati presso la propria federazione di atletica leggera caricando la copia della tessera IAAF durante la fase di iscrizione.
Chi non è tesserato potrà comunque partecipare versando una quota di € 10,00 aggiuntiva alla quota di iscrizione. Tale importo verrà impiegato dall’Organizzazione per iscrivere l’atleta, non tesserato, alla UISP ai fini della tutela assicurativa.
Chi non è tesserato, seguendo quanto appena sopra specificato, potrà iscriversi solo online.
Non saranno accettati atleti che stanno scontando squalifiche per uso di sostanze dopanti.

Punto 4ISCRIZIONI E DOCUMENTI RICHIESTI

L’iscrizione dovrà essere effettuata online nel sito www.paleultratrail.com al link “ISCRIZIONI” che rimanderà alla piattaforma www.endu.net .
Il pagamento potrà essere effettuato tramite le modalità indicate durante la fase di registrazione.

I passi da seguire per le iscrizioni sono i seguenti:

  • compilare per intero il modulo di iscrizione, accettando anche la Dichiarazione di Esonero di Responsabilità;
  • gli atleti italiani dovranno caricare copia dell’originale del certificato medico sportivo di idoneità all’attività agonistica in corso di validità fino almeno il giorno della gara (D.M. 18.02.1982 tab. B). L’Organizzazione considererà valido solo il certificato rilasciato per la pratica agonistica dell’atletica leggera, non saranno accettati certificati medici rilasciati per altre discipline agonistiche.
  • gli atleti stranieri dovranno far compilare e firmare dal proprio medico sportivo il modello “Certificato Medico per Atleti Stranieri” scaricabile alla pagina “Iscrizioni” del sito paleultratrail.com. Una volta compilato e firmato dal proprio medico sportivo, il modello del certificato deve essere caricato nel proprio spazio personale su www.endu.net per finalizzare l’iscrizione. Nessun altro certificato straniero sarà accettato.
  • gli atleti stranieri devono allegare anche copia della tessera IAAF come riportato nel modulo di iscrizione;
  • effettuare il pagamento secondo le modalità indicate.

Le iscrizioni online si chiuderanno alla mezzanotte del 5 giugno 2018, per la stessa data tutti i documenti richiesti per l’iscrizione dovranno essere caricati nel proprio spazio su www.endu.net .
In caso di mancato caricamento del certificato entro il 5 giugno 2018 l’iscrizione verrà cancellata e non sarà reso alcun rimborso al concorrente.

QUOTE DI ISCRIZIONE ONLINE

PALE ULTRA TRAIL (UTPA) 

  • fino al 30 aprile 2018 – € 35,00
  • dal 1° maggio al 31 maggio 2018 – € 40,00
  • dal 1° giugno al 5 giugno 2018 – € 50,00

PALE SKY TRAIL (STPA)

  • fino al 30 aprile 2018 – € 20,00 
  • dal 1° maggio al 31 maggio 2018 – € 25,00
  • dal 1° giugno al 5 giugno 2018 – € 30,00

Le iscrizioni potranno essere accolte anche il giorno prima dell’evento sportivo direttamente presso la Segreteria del Centro Operativo al Parco Hoffman solamente dalle ore 14:00 alle ore 18:00, producendo tutti i documenti richiesti come per l’iscrizione online. Si tenga conto che le iscrizioni presentate direttamente alla Segreteria potranno essere accolte solo se rimarrà disponibilità di pettorali. Iscrivendosi direttamente alla Segreteria del Centro Operativo il giorno prima delle gare, qualora fossero ancora disponibili dei pettorali, il costo sarà di € 60,00 per la Pale Ultra Trail, e di € 40,00 per la Pale Sky Trail.
La possibilità di iscrizione il giorno prima della gara, direttamente presso la Segreteria del Centro Operativo, sempre previa disponibilità dei pettorali, non potrà essere riservata a chi NON è tesserato con società affiliate alla UISP, FIDAL o altri enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, il motivo è spiegato al Punto 3.
Non verranno accettate iscrizioni il giorno della partenza.
Dopo l’iscrizione non sarà possibile il passaggio da una gara all’altra e non sarà possibile la cessione o lo scambio del pettorale.
Con la quota di iscrizione alla Pale Ultra Trail è compreso il pettorale di gara, i ristori lungo il percorso di gara, il pacco gara, il cronometraggio con chip, il servizio recupero per i ritiri, l’assistenza, il ristoro all’arrivo e la “De Crescia Felice”: pasto di fine gara a base di crescia farcita (focaccia tradizionale), bibita e dolce tradizionale umbro.
Con la quota di iscrizione alla Pale Sky Trail è compreso il pettorale di gara, i ristori lungo il percorso di gara, il pacco gara, il cronometraggio con chip, il servizio recupero per i ritiri, l’assistenza, il ristoro all’arrivo e la “De Crescia Felice”: pasto di fine gara a base di crescia farcita (focaccia tradizionale), bibita e dolce tradizionale umbro.

Punto 5 – IMPOSSIBILITÀ A PARTECIPARE E MANCATA PARTECIPAZIONE

Qualora un atleta impossibilitato a partecipare dimostri, presentando apposito certificato medico entro il 20 maggio 2018, l’impossibilità a partecipare alla gara per sopraggiunti impedimenti fisici, l’organizzazione restituirà il 50% della somma versata. La percentuale trattenuta è giustificata dalle spese già affrontate dall’organizzazione. In caso di mancata partecipazione, senza averne dato comunicazione, la quota di iscrizione non potrà essere rimborsata.

Punto 6 – ANNULLAMENTO PER AVVERSE CONDIZIONI METEOROLOGICHE

La manifestazione si terrà anche in caso di pioggia, ma se le condizioni risulteranno particolarmente severe, la Commissione di Gara potrà decretarne l’annullamento per motivi di sicurezza. Il tale caso la quota di iscrizione non verrà rimborsata ma resterà efficace per le iscrizioni all’edizione dell’anno successivo.

Punto 7 – EQUIPAGGIAMENTO OBBLIGATORIO

Il controllo dell’equipaggiamento obbligatorio potrà avvenire dal momento della consegna dei pettorali fino alla conclusione delle gare con controlli a campione.
I controlli possono avvenire sia all’ingresso del box partenza che ai punti rifornimento. Lungo il percorso potranno esserci anche controlli a campione fuori dai luoghi sopra riportati.

  • Zaino o marsupio atto a contenere l’equipaggiamento obbligatorio;
  • Scarpe da trail running (classificazione A5);
  • Riserva Idrica di almeno 1 litro
  • Barrette energetiche, gel. Restando obbligatoria una riserva alimentare, non si richiede una quantità stabilita, si tenga conto però che la distanza maggiore che si può individuare tra un punto ristoro e il successivo può essere compresa tra 10 e 15 chilometri;
  • Tazza o bicchiere di plastica In sostituzione si accettano anche borracce a boccaglio largo. Ai punti ristoro non sono presenti bicchieri di plastica o di altro tipo per limitare l’impiego di materiali usa e getta. Ai punti ristoro sarà comunque possibile riempire le proprie borracce o sacche idriche;
  • Cappello o bandana;
  • Pettorale di gara che deve essere tenuto sempre ben visibile;
  • Telefono con batteria carica con registrati i numeri del Soccorso e dell’Organizzazione. Non mascherare il proprio numero. Si raccomanda di patire con la batteria carica;
  • Telo termico*;
  • Fischietto;
  • Maglia a maniche lunghe o micropile o manicotti* da tenere di riserva nello zaino o nel marsupio;
  • Documento di riconoscimento con foto, in corso di validità;
  • Guscio antipioggia*, consigliabile il Gore-tex, consigliabili comunque materiali con membrane sia impermeabili che traspiranti;
  • Guanti*.

* Le voci con asterisco potranno essere rimosse dal materiale obbligatorio qualora la valutazione delle previsioni meteo non le rendano più necessarie. Ne verrà comunque data comunicazione sul sito dell’evento e al briefing pre-gara.

Punto 8 – EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO
  • Pantaloni che coprano il ginocchio;
  • Benda elastica per fasciature;
  • GPS;
  • Roadbook o traccia GPS;
  • Maglia tecnica di ricambio, consigliata soprattutto per la Pale Ultra Trail;
  • Crema solare.
Punto 9 – USO DEI BASTONCINI

È consentito l’uso dei bastoncini. Eventualmente si scegliesse di portarli consigliamo di richiuderli nei tratti più insidiosi, in particolare nel tratto a scendere del Fosso delle Cucuruzze, tratto di sentiero classificato EE in cui è meglio avere le mani libere.
Chi sceglie di usare i bastoncini è tenuto a portarli sempre con sé per tutta la durata della corsa.

Punto 10 – REGIME DI SEMI-AUTOSUFFICIENZA

Le gare si svolgono in regime di semi-autosufficienza.
Ogni atleta partecipante è obbligato a portare sempre con sé l’equipaggiamento obbligatorio, valutando anche il materiale non obbligatorio ma consigliato.
Gli atleti non possono usufruire di assistenza personale lungo il percorso, pena la squalifica immediata.
Per la gara UTPA sono predisposti lungo i percorsi di gara sei Punti Ristoro compreso quello all’arrivo. 
Per la gara STPA sono predisposti lungo i percorsi di gara un Punto Ristoro, un Punto Rifornimento Acqua e un Punto Ristoro all’arrivo. 
Solo i corridori con il numero del pettorale ben visibile avranno accesso ai punti ristoro.

Punto 11 – CONSEGNA PETTORALI E CHIP

Il pettorale è strettamente personale, è il lasciapassare per accedere ai Punti Ristoro, dovrà essere posizionato ben visibile sul petto, sul ventre o frontalmente sulla gamba.

Il chip funzionale al cronometraggio è fornito con cavigliera o del tipo da ancorare alla scarpa.

L’atleta che a fine gara non restituisce il chip dovrà corrispondere la cifra di 20,00 euro, lo stesso vale per gli atleti che decidono di abbandonare la gara.

Per gli iscritti alla Pale Ultra Trail

La consegna dei pettorali per la UTPA avverrà il 9 giugno 2018 dalle ore 14:00 alle ore 20:30 presso il box Distribuzione Pettorali al Centro Operativo al Parco Fluviale Hoffman di Foligno. Sarà possibile ritirare i pettorali anche la mattina del 10 giugno 2018 solo dalle ore 5:45 alle ore 6:30. Ricordiamo che la partenza della Pale Ultra Trail è la mattina del 10 giugno alle ore 7:00, e il luogo della partenza è presso il prato del Parco Fluviale Hoffman.

I pettorali verranno assegnati dietro presentazione di un documento con foto in corso di validità.

Per gli iscritti alla Pale Sky Trail

La consegna dei pettorali per la STPA avverrà il 9 giugno 2018 dalle ore 14:00 alle ore 20:30 presso il box Distribuzione Pettorali al Centro Operativo al Parco Fluviale Hoffman di Foligno. Sarà possibile ritirare i pettorali anche la mattina del 10 giugno 2018 solo dalle ore 7:00 alle ore 8:40 presso il Punto Informazioni allestito vicino al punto di Partenza a Ponte Santa Lucia. Ricordiamo ancora che la partenza della Pale Sky Trail è la mattina del 10 giugno alle ore 9:00, e il luogo della partenza è presso il paese di Ponte Santa Lucia.

I pettorali verranno assegnati dietro presentazione di un documento con foto in corso di validità.

I pettorali per la UTPA sono di colore diverso dai pettorali per la STPA.

Punto 12 – PACCO GARA

Ogni atleta iscritto a partecipare a una delle due gare in programma ha diritto al pacco gara.
Il pacco gara potrà essere ritirato contestualmente al ritiro del pettorale, oppure a fine gara entro e non oltre le ore 20:00 del 10 giugno 2018. Per ritirarlo sarà necessario mostrare un documento con foto in corso di validità.

Punto 13 – COMMISSIONE DI GARA (o GIURIA)

È composta dal Presidente dell’Associazine Megalesia A.S.D., dal Direttore della Corsa, dal Responsabile della Sicurezza, dal Responsabile del Cronometraggio e da altre persone scelte per competenza dal Direttore della Corsa e dal Presidente di Megalesia A.S.D.
Alla Commissione di Gara spetta il compito di verificare il rispetto del Regolamento di Gara, di accogliere eventuali reclami da parte degli atleti, e di decidere se sospendere o annullare la gara per motivi di sicurezza legati a fenomeni atmosferici particolarmente severi, o di annullare la gara per motivi di sicurezza per eventi di altra natura.
La Commissione di Gara è abilitata a deliberare in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa su tutti i reclami formulati durante la corsa. Le decisioni prese dalla Commissione di Gara sono definitive e inappellabili.

Punto 14 – PENALITÀ E SQUALIFICHE

Giudici e volontari delegati al controllo lungo i percorsi di gara sono autorizzati a controllare l’equipaggiamento obbligatorio, e a far rispettare il regolamento in ogni suo punto. Gli atleti che si rifiuteranno di sottoporsi a controllo verranno squalificati immediatamente. Gli atleti che alla richiesta dei giudici, o dei volontari delegati, di mostrare il materiale obbligatorio ne verranno trovati sprovvisti verranno squalificati immediatamente. La squalifica è applicata anche per le infrazioni seguenti: utilizzo di un mezzo di trasporto durante la gara; assistenza e supporto esterno lungo il percorso di gara; abbandono di rifiuti lungo il percorso, mancato passaggio a un punto di controllo; scambio del pettorale; doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping; mancata assistenza a un concorrente in evidente difficoltà; deviazione dal tracciato segnalato per scorciare il percorso di gara; danneggiamento o alterazione della segnaletica. Gli stessi giudici e volontari delegati potranno comminare penalità, in termini di incremento temporale di una o due ore sul tempo finale ottenuto, valutando anche la squalifica dalla gara, ai concorrenti che commetteranno infrazioni al regolamento, o che ad esempio manchino di rispetto ai giudici stessi o ai volontari, o manifestino comportamenti pericolosi lungo il percorso in modo che questi possano compromettere l’incolumità degli altri concorrenti o del personale volontario e non, in generale quando qualcuno dei concorrenti assume comportamenti non conformi ai principi di lealtà, correttezza sportiva, rispetto per l’ambiente, o contrari alla legge. Eventuali irregolarità accertate anche a mezzo di video o di immagini pervenute all’Organizzazione dopo la conclusione delle gare potranno anch’esse valere la squalifica o penalità commisurate.

Punto 15 – PERCORSI DI GARA

Percorso della Pale Ultra Trail (UTPA)
Il circuito della UTPA misura 53.4 chilometri e ha un dislivello positivo (D+) pari a 3190 metri.
Il tracciato si snoda a partire dal Parco Hoffman, parco fluviale cittadino e dirige poi verso la montagna seguendo sentieri CAI, FIE, e altre tracce storiche. Tocca le cime del monte di Pale, del monte Aguzzo e del monte Santo Stefano. Il monte  Santo Stefano è il punto della massima elevazione del circuito di gara: 1205 m.s.l.m.
Il tracciato percorre anche piste forestali, larghi sentieri, sentieri a singola traccia e mulattiere.
La difficoltà è di tipo E, con dei brevi tratti classificabili EE (Escursionisti Esperti). In particolare il Fosso delle Cucuruzze è da percorrere con cautela, qui il percorso in discesa presenta piccoli ma insidiosi salti di roccia con alcuni brevi passaggi esposti. Questo richiede ai concorrenti la capacità di sapersi muovere su terreni sconnessi e impervi con affioramenti rocciosi e detritici. Attenzione va posta anche al collegamento del sentiero del Fosso delle Cucuruzze con le scalette dell’eremo di santa Maria Giacobbe, qui il sentiero scavato sulla roccia è molto stretto, a volte esposto, e in dei tratti il fondo è tutt’altro che piano. Il breve tratto di sentiero che devia all’eremo di Santa Maria Giacobbe si percorre a doppio senso.
I passaggi più insidiosi saranno segnalati. L’arrivo è sempre al Parco Hoffman.
Lo sviluppo planimetrico ed altimetrico, il Road Book, è disponibile in apposita sezione del sito internet della gara.

Percorso della Pale Sky Trail (STPA)
Il percorso della STPA misura 21.8 chilometri e ha un dislivello positivo (D+) pari a 1395 metri. Si snoda a partire da un’area vicina al fiume Menotre nel pressi della frazione di Ponte Santa Lucia dirigendo, dopo 800 metri di largo tracciato, verso la cima del monte di Pale tramite sentieri a volte a singola traccia e a volte larghi in media da un metro a un  metro e mezzo. Dalla cima del monte di Pale a scendere si percorre una carrozzabile per dei brevi tratti, tagliando alcuni tornanti tramite tracce di sentiero a singola traccia fino ad arrivare al piccolo piano a nord-est della cima del Monte. Da qui il tracciato percorre una carrareccia per un breve tratto e si restringe in un sentiero fino alla fonte delle Morriche. Dalla fonte si inizia a scendere verso il Fosso delle Cucuruzze.
La difficoltà del percorso di gara è di tipo E, con dei tratti classificabili EE (Escursionisti Esperti). In particolare il Fosso delle Cucuruzze è da percorrere con cautela, qui il percorso in discesa presenta piccoli ma insidiosi salti di roccia con alcuni brevi passaggi esposti. Questo richiede ai concorrenti la capacità di sapersi muovere su terreni sconnessi e impervi con affioramenti rocciosi e detritici. Attenzione va posta anche al collegamento del sentiero del Fosso delle Cucuruzze con le scalette dell’eremo di santa Maria Giacobbe, qui il sentiero scavato sulla roccia è molto stretto, a volte esposto, e in dei tratti il fondo è tutt’altro che piano.
Arrivato alle scalette dell’eremo di Santa Maria Giacobbe, senza raggiungere l’eremo, il tracciato di gara prosegue in discesa fino al parcheggio sterrato dell’Altolina. Da qui dirige verso le cascate di Pale per proseguire in direzione di Fossaneve (1007 m.s.l.m.) sul monte Serrone e poi al Passo delle Capre.
I passaggi più insidiosi saranno segnalati.
L’arrivo è al Parco Hoffman, comune con l’arrivo della gara della UTPA.
Lo sviluppo planimetrico ed altimetrico, il Road Book, è disponibile in apposita sezione del sito internet della gara.
L’Organizzazione si riserva la possibilità di modificare i percorsi di gara qualora se ne prospetti la necessità per motivi di sicurezza. Le eventuali variazioni dei percorsi di gara e il conseguente aggiornamento del o dei Road Book saranno comunicati tempestivamente nel sito www.paleultratrail.com.

Punto 16 – SICUREZZA E ASSISTENZA MEDICA

Come specificato al Punto 7, ogni concorrente è obbligato a portare sempre con sé i numeri del Soccorso e dell’Organizzazione. Ad ogni modo tutti i Punti Controllo e Rifornimento (Punti Ristoro) sono in collegamento con il Centro Operativo e con il Responsabile della Sicurezza, tramite il Responsabile del Punto Controllo o del Punto Ristoro.
Lungo il percorso sono dislocate due ambulanze.
Un Punto Stabile di Primo Soccorso è al Centro Operativo al Parco Hoffman, un secondo Punto Stabile di Primo Soccorso è al Punto di Rifornimento a Rasiglia presso il santuario della Madonna delle Grazie.
In alcuni tratti del percorso considerati più tecnici e quindi più critici saranno presenti gli uomini del Soccorso Alpino Speleologico Umbria.
Qualora un concorrente si imbattesse in un atleta in difficoltà dovrà prestare assistenza minima, ma senza intraprendere operazioni che non gli competono e che potrebbero compromettere la salute dell’atleta in difficoltà. In questo caso si reputa fondamentale avvertire celermente i soccorsi.
Il personale medico convocato dall’Organizzazione, e i soccorritori, sono autorizzati a fermare la corsa di quegli atleti che reputeranno, per condizioni sopraggiunte, non adatti a continuare la competizione.
Un atleta che fa appello al personale medico si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le decisioni di questi.

Punto 17 – CONTROLLO PASSAGGI – TEMPO MASSIMO e BARRIERE ORARIE

Lungo i due percorsi di gara sono presenti dei Punti Controllo per monitorare il passaggio degli atleti.
Per essere autorizzati a continuare la gara gli atleti partecipanti devono ripartire dal Punto di Controllo, dove è posta la Barriera Oraria, prima dello scadere della stessa, come fissato dal regolamento. Gli atleti che raggiungeranno i Punti Controllo oltre il limite delle Barriere Orarie riportate nel Regolamento dovranno abbandonare la gara.
Al passaggio ai Punti di Controllo ogni concorrente deve accertarsi di essere stato registrato.
Per la Pale Ultra Trail (UTPA) sono presenti due Barriere Orarie, la prima Barriera Oraria per la UTPA è posta al Punto Controllo di Rasiglia presso il Santuario della Madonna delle Grazie, cioè a 20,15 km dalla partenza, ed è fissata per le ore 11:30 e cioè a 4 ore e 30 minuti dalla partenza.
La seconda barriera oraria per la UTPA è posta al Punto Controllo di Pale, cioè a 44,1 km dalla partenza, ed è fissata per le ore 17:00 e cioè a 10 ore dalla partenza.
Il tempo massimo per concludere la UTPA è di 12 ore, per cui l’orario limite per arrivare al traguardo è posto alle ore 19:00 del 10 giugno 2018.
Per la Pale Sky Trail (STPA) è presente una Barriera Oraria ed è posta al Punto Controllo di Pale, cioè a 7,9 km dalla partenza, ed è fissata per le ore 10:45, cioè a 1 ora e 45 minuti dalla partenza.
Il tempo massimo per concludere la STPA è di 4 ore e 30 minuti, per cui l’orario limite per arrivare al traguardo è posto alle ore 13:30 del 10 giugno 2018.
In coda al gruppo degli atleti, lungo i due percorsi, ci sarà un Servizio Scopa per monitorare i ritiri e essere di assistenza a eventuali concorrenti in difficoltà rimasti indietro.

Punto 18 – LA SEGNALETICA

La segnaletica è realizzata con nastro giallo e cartelli con frecce a segnalare la direzione del percorso di gara. Nei tratti boschivi del percorso le balise sono poste su ramoscelli prossimi al sentiero da percorrere, o avvolte sui piccoli tronchi. Nei pascoli alti dove ci sono animali che potrebbero compromettere la segnaletica, il balisaggio è realizzato con paletti robusti conficcati nel terreno e con la testa verniciata di giallo. L’altezza dei paletti è adeguata in modo che ogni elemento successivo sia a vista appena lasciato il precedente. Le due gare UTPA e STPA hanno in comune la direzione, parte dei percorsi, e l’arrivo. I due percorsi di disgiungeranno solo due volte: nei pressi dell’eremo di Santa Maria Giacobbe e nei pressi di Campo Lungo all’origine del capo occidentale del sentiero della Pinnuzza. Entrambi i percorsi avranno di conseguenza due punti di ricongiunzione. Nei due punti di disgiunzione la segnaletica è integrata visibilmente con cartelli che indicano dove deve dirigere la STPA e dove deve dirigere la UTPA. Nei punti di ricongiunzione la segnaletica è integrata visibilmente con frecce. Lungo il percorso, sugli incroci che possono considerarsi critici, sono presenti i volontari addetti alla verifica della segnaletica e addetti a dirottare il flusso dei concorrenti. Le deviazioni agli incroci di vie forestali con i sentieri, e comunque le deviazioni e gli incroci tra sentieri o tra mulattiere, sono segnalati con balise di nastro giallo più ravvicinate e comunque in modo che sia inequivocabile la direzione da prendere. Nei punti con passaggi esposti, e quelli che posso essere considerati passaggi più insidiosi, saranno collocati dei segnali a monte con indicazioni che pre-allerteranno i concorrenti della presenza di passaggi insidiosi. Lo stesso varrà per dei tratti di percorso con più passaggi insidiosi, in questo caso la segnaletica avvertirà non solo del singolo passaggio tecnico, ma del tratto con più passaggi esposti o insidiosi. I concorrenti sono tenuti a porre particolare attenzione ai cartelli con segnale di pericolo e a seguire tutte le indicazioni dei cartelli posti lungo il percorso. È previsto un Servizio Apripista a staffetta qualche ora prima della gara per verificare che nessuno abbia compromesso la segnaletica. La segnaletica verrà rimossa al termine delle gare.

Punto 19 – ASSICURAZIONE

L’Organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova.
La partecipazione alla gara avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara stessa.
Sarà cura di ogni atleta stipulare un’assicurazione personale, da sottoscrivere presso una società assicuratrice di propria scelta, che copra il rischio di incidenti e infortuni, e che copra spese relative ad un’eventuale operazione di ricerca e di evacuazione del concorrente stesso.

Punto 20 – ABBANDONI

Il concorrente che decidesse di ritirarsi lungo il percorso di gara è obbligato, appena ne avrà la possibilità e salvo i casi di seri infortuni, a recarsi al più vicino Punto di Controllo per comunicare il proprio ritiro dalla gara e farsi registrare. In tale occasione il concorrente dovrà riconsegnare il pettorale.
Il responsabile del Punto di Controllo dove il concorrente avrà dichiarato di abbandonare la gara contatterà il Centro Operativo per comunicare il ritiro e predisporre il rientro dell’atleta.
Non tutti i Punti di Controllo coincidono con i Punti Ritiro. I Punti Ritiro sono indicati nella Road Book.
Una volta recatosi al più vicino Punto Ritiro, arrivata la navetta, o altro mezzo, il concorrente potrà scegliere se farsi accompagnare al Punto di Arrivo al Parco Fluviale Hoffman (Punto di Arrivo sia della UTPA che della STPA) o al Punto di Partenza della STPA a Ponte Santa Lucia, questo in relazione alla gara a cui si era iscritto.
I tempi di attesa per il rientro potrebbero non essere brevi, ciò potrà dipendere dalla concomitanza di più ritiri o eventuali urgenze che potrebbero impegnare la totalità dei mezzi messi in campo dall’Organizzazione.
Il servizio per il rientro è a disposizione degli atleti ritirati e degli atleti non transitati alle Barriere Orarie entro il tempo stabilito.
Dal momento in cui l’atleta avrà comunicato il proprio ritiro e consegnato il pettorale, questi non sarà più sotto il controllo dell’Organizzazione.
Al concorrente che non comunicasse il proprio abbandono della gara verranno addebitate tutte le spese di ricerca messe automaticamente in atto dall’Organizzazione qualora dal confronto dei dati dei passaggi pervenuti tramite i Responsabili dei Punti Controllo, di concerto con il Servizio Scopa, con la Commissione di Gara e i responsabili del Centro Operativo, risultasse appunto disperso un concorrente.

Punto 21 – CLASSIFICHE E PREMI

Solo i concorrenti che avranno raggiunto il traguardo, entro il tempo limite dichiarato dall’Organizzazione, e che si faranno registrare all’arrivo, verranno inseriti nella classifica.
A ogni concorrente che giungerà regolarmente al traguardo verrà consegnata all’arrivo la medaglia “Finisher”.
Verranno premiati i primi sei uomini e le prime sei donne per ognuna delle due gare.
I primi sei uomini giunti al traguardo e le prime sei donne giunte al traguardo, per ognuna delle due gare, verranno premiati con trofei o targhe, con buoni acquisto e cesti (o pacchi) di prodotti tipici locali.
Non sono previsti premi in denaro.
L’eventuale estensione dei premiati verrà comunicata al momento delle premiazioni.
La cerimonia di premiazione inizierà alle 14:00. Si inizierà con il premiare gli atleti vincitori della Pale Sky Trail.
Successivamente, dopo l’arrivo dei sesti concorrenti da premiare (uomini e donne) della Pale Ultra Trail, inizieranno le
premiazione per la Pale Ultra Trail.

Punto 22 – DIRITTI DI IMMAGINE

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti di immagine durante la gara e durante tutta la durata dell’evento, e rinuncia a promuovere qualsiasi ricorso contro l’Organizzazione e i suoi partner accreditati per l’utilizzo della propria immagine.

Punto 23 – RECLAMI

Eventuali reclami dovranno essere formulati per iscritto e consegnati alla Segreteria presso il Centro Operativo al Parco Hoffman entro e non oltre un’ora dall’arrivo dell’atleta interessato. Lo stesso dovrà corrispondere il pagamento di una cauzione di € 40,00 contestualmente alla consegna del documento che attesta il reclamo.
La cauzione verrà restituita nel caso il ricorso venisse accolto. Qualora il reclamo non venisse accolto la cauzione non verrà restituita.

Punto 24 – ACCETTAZIONE del REGOLAMENTO

La partecipazione alla Pale Ultra Trail (UTPA) o alla Pale Sky Trail (STPA) comporta, da parte degli iscritti, l’accettazione in ogni sua parte e senza riserve del presente regolamento e di eventuali modifiche apportate allo stesso.
Con l’iscrizione ogni atleta si impegna a rispettare il presente regolamento e esonera gli organizzatori da ogni responsabilità, sia civile che penale, per qualsiasi eventuale incidente e per eventuali danni a persone e/o cose da lui causati o da sé causati, a seguito della partecipazione alla gara e comunque alla partecipazione all’evento.
Eventuali modifiche apportate al Regolamento verranno comunicate nel sito www.paleultratrail.com

Scarica il PDF